Non solo Bikenight Bolzano-Villabassa

Riposo prima della partenza

Un Week-end all’insegna del bikepacking, la partenza è all’alba di Sabato 14 Settembre dalla stazione di Padova,prendo il regionale per Verona dove mi aspetta un cambio direzione Trento.

Qui inizia il mio viaggio sulla Ciclabile del Sole in direzione Bolzano, questo prima parte del viaggio a tratti noioso mi ha permesso di scaldare le gambe e rilassarmi. Ho pranzato a metà strada, montato l’amaca, riposato un oretta e letto un pò per poi ripartire vero le 15.

Arriv0 a Bolzano decisamente in anticipo, quindi mi rilasso in un parco, mangio un buon panino stile street food in attesa di partecipare alla bikenight Bolzano Villabassa.

L’evento è organizzato da Witoor, un’associazione sportiva e un gruppo di lavoro specializzato in cicloturismo e organizzazione di eventi ciclistici, formato da persone appassionate di bicicletta.

Ore 24:00 si parte, 105 km in notturna con 1300 mt di dislivello positivo, la prima parte è stata semplice, si riusciva a viaggiare in gruppo e trovare il tempo per recuperare, superato Brunico, la salita ha iniziato a farsi sentire.

È stato molto suggestivo ritrovarsi a pedalare di notte al buio in luoghi sconosciuti, dove l’unico incontro che puoi fare sono tre Caprioli o altri ciclisti.

Galleria Ciclabile, ex ferrovia

Sono arrivato alle 7.30 del mattina dopo aver ammirato l’alba che dava il buongiorno ai monti e ti scaldava l’animo.

Approfitto della possibilità di fare una doccia e rifocillarsi e alle 10:00 circa riparto direzione Cortina, seguendo la ciclabile delle Dolomiti, percorso stupendo e unico, mi mancano gli ultimi 300 metri di salita…che fatica…avevo le gambe a pezzi e tanto sonno. Arrivati ai piedi delle Tre cime mi stendo su una panchina e faccio un riposino di 40 minuti, mi addormento senza nemmeno accorgermene.

Lago di Dobbiaca

Finalmente raggiungo il passo di Cimabanche, la salita è finita e decido di mangiare uno Strudel e bere una birra, per sciogliere i pensieri e la fatica. Riparto finalmente in discesa, semplice e allo stesso tempo spettacolare, tutta su sterrato ben battuto, circondata dalle più belle cime dolomitiche. Arrivati a Cortina pranzo con un vecchio amico di Brindisi e alla 14:00 riparto verso il Cadore, strada tutta in discesa…magari se non ci fosse stato il vento contrario sarei arrivato in tempo per il treno della 15.30. Mangio un ottimo gelato a Calalzo di Cadore faccio un altro riposino e alle 18:00 sono sul diretto che mi porterà a Padova.

Esperienza fantastica, soprattutto la Bikenight, Witoor ne organizza 6 in giro per l’Italia, vi invito a vedere il calendario.

Grazie

In particolare a:

@La mia compagna perché mi sopporta
@Witoot per l’organizzazione e le foto

Foto scattate con Fujifilm X-T1 Obiettivo 15/45

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *