Folletti Avventura

La settimana scorsa abbiamo parlato dei Folletti Verdi Ultracycling (vedi post)e ci siamo lasciati con il desiderio di raccontarvi di più e soprattutto di parlarvi di un nuovo progetto che l’ASD ha in serbo per il futuro e che noi di Pedalirurali abbiamo deciso di supportare. Ripartiamo da dove ci siamo lasciati con l’intervista.

L’intervista

Ciao Sarah e ciao Roberto, ben ritrovati, siete pronti per rispondere a qualche altra domanda?

Ciao Alessandro, ben trovato anche a te, certo, siamo prontissimi, abbiamo un pò di aneddoti che ci piacerebbe condividere e poi vorremo parlare dei Follettiavventura, come ben sai è un progetto che ci sta molto a cuore e che ci aiuterà a fare un importante passaggio.


Prima di andare avanti vi chiediamo di supportarci seguendo la nostra pagina facebook  e visitando il nostro fantastico shop. Vi invitiamo a contattarci per qualsiasi informazione o per condividere idee tramite la sezione About . Buon proseguimento!


Ok ragazzi, allora partiamo! Visto che mi avete lanciato l’invito, raccontatemi questi aneddoti.

Il primo bellissimo ricordo e di poco più di un anno fa. Stavamo partecipando al campionato europeo 24h MTB WEMBO, in corsa Roberto e Alessio. Alessio era iscritto come élite per concorrere solamente per la classifica assoluta, Roberto affrontava la sua prima volta in gara nella faticosa categoria single-speed. Con noi in assistenza Io (Sarah), il nostro grande amico e driver Giuliano e i meccanici Lucy e Mario di Corazzin Bike.

La sera prima della partenza, nonostante la tesione a mille, abbiamo deciso di darci un pò alla pazza gioia per rilassare il corpo e la mente abbiamo deciso di lanciarci in una lunga serie di balli scatenati.

L’indomani la gara inizia sotto una pioggia battente, perdiamo sin da subito il nostro uomo di classifica, Alessio, per via di una brutta caduta. Roberto, che era partito da gregario, in una categoria che non lo vedeva in alcun modo favorito, si ritrova in testa e la mantiene per ben 16 ore consecutive.

Le 24 Ore sono gare dure, non conta solo il corpo, ma anche la mente, ed è nei frangenti di affaticamento mentale che entra in gioco il team di supporto. Infatti, ho dovuto prendere in mano la situazione e scuotere Roberto, non gli sembrava vero di poter essere vicino al coronamento di un grande sogno, la maglia di campione europeo, e questo gli ha generato un blocco mentale.

24 ore dopo, Roberto indossava la maglia di campione Europeo.

Complimenti Roberto, pensa cosa sarebbe successo se avessi corso da uomo di classifica. Ogni tanto corre anche Sarah o vi aiuta solo a vincere?

Sarah è tra quelli che macina più chilomentri, ed a proposito di aneddoti avrei piacere di parlare di una sua grande impresa, la Terminillo ultra marathon, una gara di ultracycling non stop alla quale ha partecipato in modalità solo (self supported). In questo tipo di competizioni non si ha un supporto sul campo, ma noi come team ci siamo sempre e da remoto oltre a seguire la gara facciamo anche da navigatori.

In piena notte, mentre #lamammavolante percorreva la zona del terremoto dell’Abruzzo, il nostro  Mauro da casa la teneva sul pezzo e la aiutava a trovare una fontana aperta. Alleviava la stanchezza di Sarah e la liberava di un attività, la ricerca dell’acqua, che altrimenti avrebbe dovuto fare da sola. Questo per me è un ottimo esempio di squadra che ha poi portato alla vittoria di quella competizione.

Folletti avventura

Siamo arrivati alla fine di questo viaggio, due articoli che hanno visto protagonisti il team Folletti verdi ultracycling, intensi e ricchi di emozioni. Abbiamo ancora un ultima carta da svelare ed è quella che più ci ha affascinato e ci ha condotto fino a questo punto, i Folletti Avventura.

Follettiavventura è una idea nata nel 2017 quando Roberto partecipò alla 20k ultratrail, durante quell’anno sabbatico lontano da allenamenti e da gare, ha potuto vivere un evento di lunga distanza con un approccio diverso. L’agonismo, che per lui è uno stile di vita, in quell’evento ha lasciato spazio ad un ciclismo diverso.

Un ciclismo che ti fa apprezzare la condivisione del momento e della fatica, un ciclismo che punta a farti vivere momenti di avventura. Momenti in cui puoi fermarti ad ammirare il panorama e tutto quello che la natura ci ha regalato, senza dover guardare un cronometro. Un viaggio alla ricerca del posto da chiamare casa per la notte che verrà, un bivacco, un rifugio, una panchina, un campeggio, o semplicemente una tenda in un campo sotto un cielo stellato. Un modo per godersi ogni momento in libertà e senza troppe pretese.

Folletti Avventura è un sogno che si sta traformando in realtà. Una comunità in grado di accogliere tutti coloro che amano l’avventura sulle due ruote e che sono alla ricerca di qualcuno con cui condividerla. Folletti avventura saprà dare loro momenti di unione e condivisione, supporto e soprattutto saprà indirizzare tutte quelle persone che vogliono iniziare a vivere le lunghe distanze attraverso l’aiuto di tutti i soci.

Per saperne di più lasciateci nome ed indirizzo mail:

    The end

    per concludere, ringraziamo Roberto #ilcapitano e Sarah #la mamma volante, insieme a loro ringraziamo anche i partner tecnici e non del team, che saranno anche partner dei Folletti Avventura


    Se siete curiosi come noi, seguite la nostra pagina facebook ed il nostro blog perchè continueremo a parlare dei Folletti avventura.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *