ROMILIA BIKE TRAIL 2020

Qualche giorno fà ci ha contattati Daniele Bifulco, per chi non lo conoscesse è l’organizatore del Lazio Trail e owner di Passione a pedali, azienda specializzata in tour guidati in bicicletta. Daniele ci ha inviato una bella descrizione del Romilia Bike Trail ed il suo racconto della prima edizione che si è svolta nel’autunno 2020.


Prima di lasciare la parola a Daniele vi ricordiamo che Pedalirurali è uno dei principali siti di riferimento per quanto rigurarda il ciclismo di avventura in Italia. All’interno del sito potete trovare il calendario di tutti gli eventi trail. Inoltre abbiamo da questo anno una nuova sezione con i percorsi permanenti e per finire il nostro blog, con i vostri ed i nostri racconti ed i vari approfondimenti.


Un viaggio nell’Emilia dei Borghi

Conosco da anni Marco Piedichebrucia Venezia, rodato bikepacker del panorama italiano. Il nostro incontro avvenne a Roma all’interno di un affollato TopBike Rental & Tours, agenzia di tour in bici per cui lavoravo come guida. Marco era là con Valeria, la sua compagna di vita e pedalate, per partecipare assieme a me e ad altri bikers provenienti da tutta Europa e Stati Uniti alla prima epica edizione dell’Italy Divide.

Da tempo volevo partecipare ad un evento in Emilia-Romagna, regione che conosco poco dal punto di vista ciclistico. Quando Marco mi ha detto che stava organizzando un evento assieme all’amico Stefano Romualdi, noto bikepacker italiano per due anni consecutivi finisher alla mitica Tour Divide Race, non potevo farmi scappare l’occasione.

Il trail

La cosa che mi ha da subito colpito dell’evento di Stefano e Marco è il rimarcare le loro origini sin dalla scelta dei nomi dei percorsi. In perfetto dialetto bolognese, “A baluus” e “In pollegio”, scelta originale in un mondo che va sempre più verso l’utilizzo di termini anglosassoni. “A baluus”, se non ricordo male, significa “in abbondanza, molto, tanta roba” ed è infatti il percorso più duro. “In polleggio” invece significa “relax, rilassamento, cazzeggio” ad indicare il percorso più semplice.

L’ottimizazione per le E-bike

 Alla base, comunque, c’è l’idea di rendere i percorsi percorribili con e-bike evitando quindi tratti di portage o zone che, con pioggia e fango, possano rendere troppo ardua la percorrenza in e-bike. L’evento, infatti, è stato, da prima, pensato per e-bike senza preclude la partecipazione di bici classiche. Due partenze distinte, mattina e-bike e sera bike muscolari.

Il percorso

Dando un’occhiata alla traccia, che misura 377 km per 7000 mt di dislivello, si nota che i percorsi cercano di far scoprire borghi e paesaggi naturalistici particolari dell’entroterra emiliano. Da Bologna fino al mare di Riccione. Per concludere, entrambi i percorsi hanno in comune alcuni passaggi e il fondamentale check point “magnereccio” a Medicina, pianificato originariamente presso il Comune del paese che per i soliti motivi legati al corona virus verrà organizzato presso l’area esterna all’officina di Stefano.

Ma come è bello andare in giro per i colli bolognesi…

Dopo alcune interminabili ore trascorse sui regionali arrivo alla stazione di Bologna dove incontro subito Barbara Brandi, biker marchigiana presente anche al Lazio Trail, ed insieme ci dirigiamo al punto di partenza accanto al Parco della Montagnola. Piccola digressione, Bologna è la città dove ho trascorso anche un breve un pezzo della mia vita quando, allora diciottenne, decisi di studiare ingegneria nella città dei portici, in verità il motivo della scelta era perché “Bolo” nei 90 e primi 2000 era una sorta di Mecca dell’hip hop e in generale delle culture alternative, quindi, vista la mia motivazione principe, gli studi finirono dopo pochi mesi. La città non ha bisogno di troppe presentazioni, Piazza Maggiore, i succitati portici, la Torre degli Asinelli, i famosi colli bolognesi.

 I preparativi

Alle 19 iniziano i preparativi, resi più lunghi a causa delle misure per evitare il contagio da Covid-19 e la distribuzione dei “pacchi gara” una utilissima e bellissima maglia tecnica della Aepica e grissini e salamella locale. Incontro tanti amici di Trail: Marcello Orso Corazza, Alessandra Bussoli, Diego Buoso, Francesca Roni, Andrea Marino, Marco Broccoli e ovviamente Valeria Giardino, la compagna di Marco, e ovviamente altri bikers locali e no. Una bella sorpresa mi viene fatta anche dal mio amico Alessio, col quale non mi vedevo da anni, che mi viene a salutare alla partenza.

Ed eccoci qua pronti per affrontare insieme questa avventura, ognuno a suo modo, ognuno sul suo percorso.

Sono le 20 e si parte…To be continued


La prima parte di questo bellissimo racconto termina qui, la prossima settimana ripartiremo proprio dalla partenza di questo trail e viaggieremo con Daniele attraverso i prodotti D.O.P. dei check point, i murales di Dozza e i castelli Emiliani.

Prima di darvi appuntamento alla prossima settimana vi invitiamo a seguire la nostra pagina facebook e lasciare un like; scriveteci tramite la sezione About e soprattutto fate un salto nel nostro fantastico shop


2 thoughts on “ROMILIA BIKE TRAIL 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *